09
Lug
09

Megan Fox. La bambola tra i giocattoli

2 defNel film giocattolo per eccellenza, Transformers – La vendetta del caduto, uno dei giocattoli più ghiotti, almeno agli occhi del pubblico maschile, non ha nulla a che fare con i robot. È una bambola in carne e ossa che si chiama Megan Fox, confermatissima nel ruolo di Mikaela, la ragazza del protagonista Sam Witwicky (Shia LaBoeuf), dopo il successo del primo film. Mikaela sembra un personaggio studiato nei minimi dettagli per far impazzire i ragazzi: è una ragazza bellissima, che ci sa fare anche con le macchine. È la figlia di un meccanico, e ha imparato il lavoro del padre. Donne e motori: ecco la ricetta per la fidanzata che molti ragazzi vorrebbero al loro fianco. Non a caso il suo ingresso in scena nel secondo capitolo di Transformers lo fa sdraiata a pancia in giù su una moto. Hot pants di jeans, stivali, o pantaloni attillati fanno il resto. Il tocco sexy, accanto agli effetti speciali e all’azione, è garantito.

Truccatori e fotografi hanno saputo rendere al massimo la sua bellezza. Le sue labbra carnose sono enfatizzate da un rossetto rosa molto brillante. E il trucco valorizza anche quei suoi occhioni blu perennemente sgranati. Niente da dire: Megan Fox/Mikaela è un’arma letale. Pronta a far innamorare il suo Sam, così come il pubblico. Maniere dolci mescolate a grinta e spirito d’azione. Non a caso Megan Fox si candida a essere la donna d’azione del futuro e a raccogliere lo scettro di Angelina Jolie. Si è parlato spesso, in questi mesi, di lei come nuova Lara Croft nel prossimo Tomb Raider, ora che Angelina sembra essere diretta verso parti più intense e drammatiche (Changeling docet). Il popolo della rete, nei sondaggi, sembra essere d’accordo. E la ama tantissimo, visto che Megan è tra le più cliccate sul web. Ma si tratta ancora di rumours, e non c’è niente di certo. Rispetto alla Jolie, Megan Fox sembra ancora un po’ troppo fragile, priva forse di un po’ di cattiveria e di quel lampo di perversione che esce dagli occhi della Jolie. È molto bella, Megan Fox, ma ancora troppo rassicurante. E anche sul piano della recitazione deve ancora crescere.

Come ogni bellezza particolare, anche Megan Fox è una bellezza meticcia. Ha origini native americane, francesi e irlandesi: ecco da dove vengono la carnagione ambrata, i lineamenti decisi, i capelli corvini e gli occhi blu. Il suo fisico perfetto si deve anche alla danza, alla quale si è avvicinata, come alla recitazione, all’età di cinque anni. Il suo fascino (ecco un’altra cosa in comune con Angelina) sta anche nei suoi tatuaggi, sparsi su tutto il corpo: dietro la spalla destra la frase “We all laugh at gilded butterflies” (rideremo tutti alla farfalla dorata), tratta dal Re Lear di Shakespeare, sul costato sinistro la scritta “There once was a little girl who never knew love until a boy broke her heart” (c’era una3 volta una ragazza che non conosceva l’amore finché un ragazzo le ha spezzato il cuore). Ma non finisce qui: sulla caviglia destra ha fatto tatuare una luna e una stella marina, mentre sull’avambraccio destro porta l’immagine del volto di Marilyn Monroe.

A proposito di corpo, le sue foto mentre esce dall’acqua praticamente nuda, durante le riprese di Jennifer’s Body, il suo prossimo film, hanno fatto il giro del mondo. È proprio da questo film, la prima vera parte da protagonista dopo i due Transformers e la particina in Star System, che capiremo quale sarà il futuro di Megan. In Jennifer’s Body, in arrivo questo autunno, sarà posseduta dal Diavolo due volte. È una cheerleader che viene posseduta da uno spirito demoniaco e diventa una sorta di vampira. Ma sarà soprattutto posseduta da una Diablo, quella Diablo Cody, autrice del geniale script di Juno, anche lei attesa dalla consacrazione definitiva sul grande schermo. Perché finora, film a parte, Megan ha fatto parlare di sé più per le sue dichiarazioni piccanti che per progetti artistici. Cose come “ero ancora adolescente e mi sono innamorata di una stripper di nome Nikita, ho fatto follie per lei” (coincidenze: anche Diablo Cody ha lavorato come spogliarellista…) o “sono giovane e ho un sacco di ormoni”, perfette per far parlare di sé su rotocalchi o blog. L’appuntamento è a ottobre, per vederla sorgere dalle acque in Jennifer’s Body. Come Venere? Aspettiamo  a dirlo.

 

 

Annunci

0 Responses to “Megan Fox. La bambola tra i giocattoli”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...